Il nuovo cappello di Ulisse

on 22 Apr , 2022

Oggi Ulisse ha deciso di buttare via il suo vecchio cappello. Non gli piaceva più.  

Durante il tragitto verso Valencia, una macchina ci ha suonato in rotonda. Abbiamo subito pensato che fosse perché ci trovavamo nella corsia sbagliata; fuori dall’Italia, stiamo notando, sono tutti molto più rispettosi del codice della strada. Usciti dalla rotonda, la stessa macchina ci ha urlato qualcosa che non abbiamo capito. Di nuovo abbiamo pensato che fosse per via della corsia sbagliata o, al massimo, per il fatto che il nostro Ulisse va troppo piano; ormai ci siamo abituati: dietro di noi c’è sempre la fila. Poco dopo però, un’altra macchina ci ha superato facendoci segno di guardare in alto. Abbiamo accostato immediatamente e ci siamo resi conto che la finestrella sul tetto era volata via. Sospiro di sollievo per non aver ferito nessuno, ma panico perché ci eravamo ritrovati improvvisamente con un buco nel tetto e il tempo, per di più, non prometteva nulla di buono. Se fosse piovuto sarebbe stato un disastro. Ci siamo fiondati subito nel primo negozio di riparazione camper segnalato da google maps. Siamo arrivati, miracolosamente, un minuto esatto prima della chiusura. Di nuovo sospiro di sollievo. Di nuovo seguito da attimi di angoscia. Spiegato il problema ad un ragazzo, ci ha detto che avremmo dovuto aspettare 4 giorni, essendo venerdì ed essendo lunedì giorno di festa in Spagna. Impossibile, noi avevamo assolutamente bisogno di Ulisse, se non altro per dormirci. Ci ha quindi proposto di ripararlo oggi stesso, ma avremmo dovuto pagare un supplemento per le ore extra. Non abbiamo avuto scelta, abbiamo dovuto acconsentire, bruciando in un secondo tutto quel poco che siamo riusciti a guadagnare in tre settimane da nomadi digitali.

Per lo meno il nostro Ulisse adesso ha un cappello nuovo, un cappello che può aprire per farci vedere le stelle.

,

One response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *